,

Renato Ratti ‘Battaglione’ Barbera d’Alba DOC 2020

14,70

1 disponibili

Scatola regalo Design

Sacchetto Regalo (2,00)

Scatola regalo Design

Sacchetto Regalo (2,00)

16,70
Peso1 kg
Denominazione

Barbera d'Alba DOC

Zona di Produzione

La Morra – Rocca dell'Annunziata (CN)

Vitigno

Barbera 100%

Epoca di Vendemmia

Fine di Settembre e l’inizio di Ottobre

Vinificazione

Fermentazione alcolica a temperatura controllata di circa 28°-30°C in tanks di acciaio inox
Durata media macerazione 7-10 giorni.

Affinamento

12 mesi in botti di legno di diversa capienza

Gradazione Alcolica

14,50%

Temperatura di Servizio

16°-18°C

Abbinamenti

Vino adatto alla cucina rustica locale, su piatti raffinati di carne e formaggi stagionati.

89 / 100James Suckling
88 / 100Veronelli

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Renato Ratti ‘Battaglione’ Barbera d’Alba DOC 2020”
Download PDF factsheet

Un antico detto, nato a Bordeaux, ma che può essere riferito ad ogni zona vinicola del mondo dice: “piccola annata, grande produttore; grande annata, piccolo produttore”. Significa quando il millesimo è stato sfavorevole, il produttore blasonato saprà sempre cavarne qualcosa di buono; in una grande annata invece, anche il produttore “minore” può dare ottimi risultati ed essere ricercato per il favorevole rapporto qualità/prezzo. Cosa accade invece se in una grande annata si assaggiano i vini di un grande produttore? La risposta può essere trovata semplicemente assaggiando il Barbera di Renato Ratti: un vino che colpisce per eleganza e armonicità. L’equilibrio che si avverte in fase di degustazione è il frutto di un mix perfetto tra freschezza e struttura che rende merito al gran lavoro svolto dalla cantina Renato Ratti in fase di vinificazione.

Tastings Notes

Con gli occhi...

Rosso cardinalizio molto intenso e tonalità brillante.

Con il naso...

Note sostanzialmente fruttate, impreziosite da tocchi più leggeri di sottobosco, spezie e fiori macerati.

Con la bocca...

Di medio corpo, caratterizzato da tannini morbidi e connotato da una buona freschezza: ottimo l’equilibrio e buona anche la persistenza.

Renato Ratti Barolo

Renato Ratti, un nome celebre e rinomato in Langa, sin dal 1965 quando il fondatore, che dà il nome alla cantina, acquistò il primo appezzamento di vigna, di circa 7.000 metri quadri, nella storica zona di Marcenasco, in frazione Annunziata nel prestigioso comune di La Morra. Il primo Barolo Marcenasco esclusivamente prodotto da uve provenienti da singolo vigneto. Negli stessi anni entra in famiglia il nipote di Renato, Massimo Martinelli, anch’egli enologo, con cui si intraprende un percorso di studio e ricerca mirato alla messa a punto di una tecnica di vinificazione ad hoc per le etichette di casa. L’idea portata avanti con orgoglio dalla famiglia Ratti è quella di lasciar evolvere i Barolo per lungo tempo in bottiglia, anziché puntare tutto sulle diverse tipologie di legni da invecchiamento. Un’arte innovativa e coraggiosa per l’epoca che ha dato vita a interpretazioni sempre più ricche, ricercate e di fine longevità.

Ti potrebbe interessare…

it Italian
X