,

Eugenio Collavini ‘ Sassi Cavi ‘ Collio Chardonnay DOC 2021

12,70

6 disponibili

Scatola regalo Design

Sacchetto Regalo (2,00)

Scatola regalo Design

Sacchetto Regalo (2,00)

14,70
Peso1 kg
Denominazione

Pinot Grigio Collio DOC

Ubicazione

Collio, San Floriano del Collio, Gorizia,
Cormòns e Mossa.

Vitigno

Chardonnay 100%

Vendemmia

Ultima decade di Agosto, prima di Settembre.

Vinificazione

Macerazione del mosto sulle bucce a 12°C per 12-16 ore e successiva fermentazione in acciaio a temperatura controllata.

Affinamento

Affinamento e maturazione sui lieviti nobili per alcuni mesi.

Gradazione alcolica

13,00%

Temperatura servizio

6°- 8°C

Abbinamenti

Vino da aperitivo o da abbinare con piatti di pesce, aragosta, carni bianche e patè di carne o uova: nella cucina friulana, è un ottimo vino per accompagnare gli gnocchi di ricotta e spezie.

91 / 100James Suckling

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Eugenio Collavini ‘ Sassi Cavi ‘ Collio Chardonnay DOC 2021”
Download PDF factsheet

La cantina Collavini produce questo raffinato vino di Chardonnay puro al 100%. La provenienza delle uve è quella delle terre di San Floriano del Collio, Cormôns e Gorizia. Lavorato in acciaio, è luminoso e carico di brio: è un meraviglioso vino da aperitivo, adatto, però, anche ad accompagnare eleganti piatti a base di pesce.

Tastings Notes

Con gli occhi...

Giallo paglierino, lievemente carico.

Con il naso...

Piacevolmente ampio con i sentori di artemisia e frutta esotica unita ad agrumi e fieno; in un secondo momento sbocciano anche fiori di magnolia.

Con la bocca...

Fresco, abbastanza sapido e coerente con il naso, aromatico e ben bilanciato.

Eugenio Collavini viticultori

Il Signore della Ribolla Gialla.

Alla fine degli anni Settanta, Manlio Collavini decise di dedicare 4,5 ettari di terra ad un’antica varietà autoctona interpretandola come base spumante: la ribolla gialla. Come affermava il professor Attilio Scienza, la ribolla gialla “è la varietà più orientale presente in Friuli Venezia Giulia ed è stata introdotta dalle legioni romane che, dalla Pannonia, andavano in Gallia transitando per il Friuli.” Il risultato raggiunto è una ribolla gialla brut ottenuta grazie ad una nuova interpretazione dei metodi tradizionali di spumantizzazione.

Il Metodo Collavini è nato infatti dall’idea di portare al Martinotti-Charmat tempi e tecniche riservate al Metodo Classico, unendo i vantaggi di entrambi.

Negli anni successivi, ancora 11 ettari di ribolla gialla vennero coltivati sulle colline di Rosazzo, zona eletta per questa varietà, grazie ai suoi terreni marnosi ed alla leggera brezza che la pervade nell’esposizione a nord-ovest. È l’insieme di tali fattori che oggi ci permette di trovare nella ribolla gialla brut uno spumante di assoluto equilibrio e qualità.

Ti potrebbe interessare…

it Italian
X