, ,

Azienda Vinicola Mastroberardino “Radici” Taurasi DOCG 2017

25,90

6 disponibili

Scatola regalo Design

Sacchetto Regalo (2,00)

Scatola regalo Design

Sacchetto Regalo (2,00)

27,90
Peso1 kg
Denominazione

Taurasi DOCG

Vitigni

100% Aglianico

Vinificazione

Vinificazione classica in rosso, lunga macerazione con le bucce (circa 25 giorni)a temperatura controllata (22°C-24°C).

Affinamento

Affinamento in barriques di rovere francese e botti di rovere di Slavonia per circa 24 mesi e almeno 24 mesi in bottiglia.

Gradazione Alcolica

13,50%

Temperatura servizi

16°-18°C

Abbinamenti

Antipasti: Formaggi stagionati, tartufi, funghi porcini
Primi piatti: Ragôut e piatti con sughi e salse a lunga cottura e di spiccata sapidità
Secondi piatti: Arrosti di carni rosse e pietanze speziate

94 / 100Veronelli
3 vitiVitae AIS
4 grappoli d'uvaBibenda
91/100Wine Spectator
95/100Vinous

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Azienda Vinicola Mastroberardino “Radici” Taurasi DOCG 2017”

Espressione esemplare del vitigno Aglianico di Taurasi, questo vino rappresenta la storia e la cultura della viticoltura irpina. Vendemmia dopo vendemmia, senza mai disattendere le aspettative, il Radici Taurasi conserva intatta la personalità energica e la struttura corposa che lo hanno reso famoso nel mondo.

Il Taurasi Radici di Mastroberardino è una grande eccellenza del territorio campano che, grazie alla sua qualità, ha focalizzato l’attenzione degli esperti su tutta l’Italia meridionale. Nasce da uno dei più grandi nomi dell’intera penisola, cioè dalla cantina che per prima ha creduto nelle potenzialità dell’Aglianico nel territorio campano. In epoche segnate dai cruenti echi della filossera e dal basso successo del vitigno, la maggior parte dei contadini decise di espiantare le viti locali per dare spazio ai vigorosi e resistenti vitigni internazionali. La famiglia Mastroberardino per contrastare questa crisi acquistò le uve dai contadini affinché l’Aglianico rimanesse in vita. Se oggi possiamo godere di una panorama così ampio in parte dobbiamo ringraziare il grande lavoro svolto in quegli anni dalla famiglia campana. Anno dopo anno, nacquero espressioni sempre più convincenti, fino ad arrivare al tanto blasonato e ricercato Taurasi Radici. Un rosso che, come ricorda il nome, racconta di un antico passato e di quelle origini storiche che lo legano al territorio irpino. Il Radici è l’inno del Taurasi e il simbolo più autentico della rivoluzione dei vini del Sud-Italia. 130 anni di storia condensati in un liquido profondo, caldo e ampio.

Tastings Notes

Con gli occhi...

Rosso rubino intenso con riflessi tendenti al granato.

Con il naso...

Bouquet ampio e complesso, con note fruttate di ciliegia e frutti di bosco si uniscono a fragranze di timo e viola.

Con la bocca...

Ricco, elegante ed avvolgente, con chiare e delicate note fruttate e di prugna.

Azienda Vinicola Mastroberardino

Cantina di eccezionale rilevanza, per alcuni sinonimo stesso della Campania e del suo fascino unico, quella della famiglia Mastroberardino è una realtà vitivinicola da sempre in grado di coniugare al meglio tecnica e passione, grandi numeri e qualità, innovazioni e tradizioni. Un’azienda la cui iscrizione al registro delle imprese della provincia di Avellino risale addirittura al 1878, e che da allora ha protetto e divulgato i grandi valori del territorio irpino senza mai cedere alle tendenze e alle mode del momento, e anzi, continuando sulla strada tracciata dai suoi fondatori.
La storica sede dell’impresa si trova ad Atripalda, nella provincia avellinese, nel cuore di quelle che sono le più importanti denominazioni campane quali Greco di Tufo, Fiano di Avellino e Taurasi, ma gli oltre duecento ettari vitati sono distribuiti a macchia di leopardo in alcune delle più vocate aree viticole della regione. Mastroberardino può infatti vantare la produzione, sempre eccellente, di tutte le più importanti varietà vitate della Campania, dall’aglianico al fiano e al greco, dalla falanghina al piedirosso e alla coda di volpe. Varietà in grado di regalare vini di grandissimo spessore anche a distanza di molti anni. In vigna, da tempo ormai la gestione tiene conto tutti gli aspetti più significativi per la valutazione dell’impatto ambientale e per l’attuazione di una conduzione il più possibile sostenibile, per cui tra i filari vengono impiegati prodotti assolutamente biocompatibili, e da qualche anno è stato avviato un progetto di ricerca volto a selezionare i migliori lieviti autoctoni delle uve aziendali. In cantina, altrettanto rigore e scrupolo sono riservati a ogni passaggio produttivo, dalla vinificazione sino all’imbottigliamento e all’affinamento.
Da qui nascono i vini etichettati “Mastroberardino”, ovvero bottiglie uniche e inimitabili, dal “Radici” alla linea “Vintage”, fino ad arrivare ai Rosati e ai Passiti, passando per il Lacryma Christi del Vesuvio e per i distillati.

Ti potrebbe interessare…

it Italian
X