,

DonnaFugata “Anthilìa” Bianco Sicilia DOC 2020

8,90

6 disponibili

Scatola regalo Design

Sacchetto Regalo (2,00)

Scatola regalo Design

Sacchetto Regalo (2,00)

10,90
Peso1 kg
Zona di Produzione

Marsala (TP)

Denominazione

Sicilia DOC

Vitigni

Ansonica, Catarratto.

Vinificazione

Fermentazione in acciaio, alla temperatura di 24-25°C per 8-9 giorni

Affinamento

2 mesi in vasche di acciaio, 2 mesi in bottiglia

Gradazione Alcolica

12.50%

Temperatura di servizio

8 /10 °C

Abbinamenti

Ottimo come aperitivo, l’“Anthìlia” è vino bianco ideale per accompagnare piatti di pesce leggermente affumicato, crostacei, alici e primi piatti al forno. Ottimo su un’insalata di tonno.

92 / 100Luca Maroni
91 / 100James Suckling

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “DonnaFugata “Anthilìa” Bianco Sicilia DOC 2020”
Download PDF factsheet

L’Anthìlia è stato il primo vino prodotto da Donnafugata ed è caratterizzato dalla bellissima etichetta che raffigura il volto sfuggente e misterioso di una donna, con i lunghi capelli mossi dal vento; deve il suo nome all’antica città di Entella ( Anthìlia è il nome dato in epoca romana alla città di Entella in cima alla Rocca),  rocca affacciata sul Mar Mediterraneo nel cuore della Sicilia, posizionata così strategicamente da essere assoggettata, anticamente, prima dai greci e a seguire da romani ed arabi. Vino prodotto da un blend paritario di due uve autoctone, l’Ansonica e il Catarratto, esprime una precisa personalità legata a sensazioni fruttate molto dolci ed eleganti. È anche grazie ad “Anthìlia” se negli ultimi anni si è prepotentemente tornato a parlare del catarratto e di altre varietà a bacca bianca tipiche della Sicilia.

L’Anthilia è in linea con l’idea di Donnafugata di comunicare i colori e la luminosità della Sicilia agli occhi ma anche al palato di chi assaggia questi sublimi vini.

Tastings Notes

Con gli occhi...

Giallo paglierino chiaro.

Con il naso...

Fresco, fragrante, fiori di mandorla uniti a sentori di limone, pesca tabacchiera e agrumi vari.

Con la bocca...

Minerale, armonico, di luminosa freschezza e persistenza.

DONNAFUGATA

Oggi, a oltre trent’anni di distanza dal quel lontano 1983 – anno di nascita dell’azienda – Donnafugata abbraccia tutte le grandi zone di produzione della Sicilia: dalle mitiche vigne di Pantelleria alle antiche cantine di Marsala, passando per l’Etna e per Vittoria, fino alla Tenuta di Contessa Entellina, nel cuore della Sicilia Occidentale.

Da qui nascono vini capaci di raccontare l’incredibile universo sensoriale siciliano. Bianchi, Rossi, Rosati, Dolci e Spumanti: quelli etichettati “Donnafugata” sono vini caratterizzati da una qualità impeccabile, grazie a un processo produttivo, dalla vigna alla cantina, che viene seguito scrupolosamente in ogni minimo dettaglio. Non è un caso quindi che vini come il Passito di Pantelleria “Ben Ryé”, il “Chiarandà” o il “Mille e una notte”, ma anche l’“Anthìlia”, il “Lumera” e il “Sedàra”, abbiano letteralmente segnato i gusti di generazioni di appassionati. Vini mitici, senza tempo.

Ti potrebbe interessare…

it Italian
X