, ,

Vinosìa Luciano Ercolino Le Grade Fiano di Avellino DOCG

11,90

2 disponibili

Scatola regalo Design

Sacchetto Regalo (2,00)

Scatola regalo Design

Sacchetto Regalo (2,00)

13,90
Peso1 kg
Denominazione

Fiano di Avellino DOCG

Ubicazione

Colline site tra i comuni di Atripalda e S. Potito Ultra (AV)

Vitigni

100% Fiano

Vendemmia

Prima decade di Ottobre.

Vinificazione

Pigiatura soffice, pressatura dei grappoli interi, illimpidimento statico a freddo, fermentazione parzialmente condotta anche con starter di lieviti autoctoni, malolattica svolta non completamente.

Gradazione Alcolica

13,50%

Temperatura servizi

8 – 10°C

Abbinamenti

Pizza, carni bianche, pesce, funghi freschi e formaggi.

93/100James Suckling
93/100Wine Spectator
2 stelle rosseVeronelli
91/99Luca Maroni

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vinosìa Luciano Ercolino Le Grade Fiano di Avellino DOCG”

Il Fiano di Avellino DOCG “Le Grade” di Luciano Ercolino nasce sulle colline tra i comuni di Atripalda e S.Potito Ultra, in provincia di Avellino. I terreni di origine vulcanica sono ricchissimi di microelementi e regalano al vino spiccata mineralità ed eleganza gustativa. “Le Grade” si presenta giallo paglierino nel calice, con luminosi riflessi verdognoli, a cui seguono intensi sentori fruttati e floreali. Al palato rivela un corpo agile e snello, caratterizzato da piacevole corrispondenza aromatica e lunga sapidità.

Tastings Notes

Con gli occhi...

Giallo paglierino con riflessi dorati.

Con il naso...

Fruttato e floreale con note di lime, limone e ananas.

Con la bocca...

Sapore snello, fresco, fluido con un gustoso retrogusto e note agrumate.

Azienda Agricola Vinosìa di Luciano Ercolino

Luciano Ercolino ha costruito l’identità di Vinosìa, dove il rispetto per la tradizione si apre al futuro. In un contesto aziendale dinamico che opera nel rispetto per l’ambiente, la misura della qualità dei vini è nella capacità di regalare agli enoappassionati nuovi modi e motivi per bere il vino della “Terra dei lupi” (hirpus, lupo nell’antica lingua degli Osci). Il risultato di questo gratificante lavoro lo potrete scoprire nei sorsi dei vostri bicchieri, in un viaggio esclusivo alla scoperta di una storia millenaria e di una straordinaria emozione dei sensi.

Ti potrebbe interessare…

it Italian
X